Luna calante con Giove in opposizione

Foto: Luna e Giove (luglio 2012)

Oggi entriamo nel quarto di luna finale che ci porta verso l’inizio dell’anno energetico. Quando siamo nella fase calante, i processi di purificazione si intensificano liberandoci delle tossine che siano fisiche ma anche emotive, eteriche e di ogni altro genere. E’ una fase molto importante per pulire prima che arrivi il nuovo della fase di novilunio, ma occorre anche non stimolare eccessivamente questo processo che generalmente è messo in moto nella fase del plenilunio.
Per questo è consigliabile riposare, passeggiare, meditare, cercare momenti di rilassamento perchè la liberazione emotiva sia più funzionale.
Per coloro che fanno riferimento alla Guida 2013, è consigliabile utilizzare l’esercizio pg 92 (con la fase di espirazione nel ritorno alla posizione start***). Basterà eseguirlo nella giornata odierna nelle ore pomeridiane fino ai giorni successivi se si è particolarmente tesi, agitati e in pressione emotiva.

Dal punto di vista astrologico, evidenziamo l’opposizione Giove (in gemelli) – Luna calante (in sagittario). Questo transito evidenzia una posizione espansiva di Giove in esilio che comporta un rallentamento, uno spostamento e cerca di portare attenzione al futuro e non alla spinta emotiva che guarda troppo al passato, che è la condizione in cui si eprime la luna calante. E’ quindi necessario trovare una compensazione (equilibrio) che integri le due spinte in una percezione possibile.
Non dimentichiamo infatti che l’evacuazione di tossine, che siano fisiche o energetiche sottili o meno, ci porta a rivivere quello che stiamo evacuando per questo il flusso planetario di Giove può portare un buon contributo ad ottimizzare l’effetto senza effetti collaterali.

www.energiamaya.com