Differenze tra emozione del sogno e emozione del ricordare

Come vedremo nei prossimi giorni, facendo un panoramica dell’anno 2013 per evidenziare quei periodi a cui bisognerà prestare maggiore attenzione, la fine dell’anno passato ha creato molte aspettative su questo nuovo anno. La concezione o forma pensiero della fine del mondo riporta in questo tempo una nuova concezione che è quella della rinascita o dell’inizio.
C’è un Rinascimento che si compirà nei prossimi anni e che porterà alla rinascita del mondo, investendo soprattutto il campo delle dinamiche tecnologiche. I sogni in questo tempo possono essere molto significativi per comprendere quanto siamo aderenti alla realtà di questo movimento di evoluzione, per questo potrebbe essere utile segnarli in una piccola agenda. Nel tempo potremmo scorgere che alcuni simboli ritornano con maggiore frequenza ed allora potrebbe essere utile approfondire quella simbologia per comprendere pienamente il messaggio.

Nonostante la manipolazione mentale che agisce sempre più determinata verso l’alienazione degli esseri nella loro parte creativa-vitale, c’è questo legame che abbiamo con l’astrale che attraverso condizioni di buone abitudini può preservarci in una misura sufficiente alla Resistenza. Ma quali sono queste buone abitudini? Quelle di un riposo adeguato prima di tutto ma anche di una buona alimentazione e di altre regole che potremmo far rientrare nella direzione di “rispetto della propria naturale umanità”. Questo significa molte cose che si possono approfondire attraverso qualsiasi percorso di consapevolezza.

In questi giorni molte persone hanno avuto sogni riguardo al mare, al nuotare, al contatto con l’acqua. Abbiamo parlato in passato del significato riguardo al mare (qui e qui) e ai sogni collettivi o di gruppo. Guardiamo cosa significa nuotare, tuffarsi, entare nell’acqua.

L’acqua è l’elemento che accompagna ogni individuo dal mondo degli Spiriti al mondo terreno. E’ quel grembo dove la vita si forma, trasformando le informazioni dell’esistenza e creando la prospettiva dell’individuo. L’acqua rappresenta il mondo delle emozioni, della sensibilità, della profondità dell’inconscio: ogni individuo appartiene a questo mondo ma non sempre ha il coraggio di addentrarsi nelle sue profondità. Allora il nuotare rappresenta entrare in contatto con questi elementi e attraversarli nel significato che avrà l’emozione del sogno stesso. E’ anche molto importante ricordare infatti la predisposizione che si aveva nel sognare che può essere molto differente da quello che ascoltiamo mentre ricordiamo il sogno.

“Ho sognato che nuotavo in mezzo al mare. C’era solo una distesa di acqua ma non sembravo preoccupato, anzi ero felice di essere in quel posto. Quando mi sono svegliato però ho avuto ansia perchè pensavo che non ce l’avrei fatta a resistere e ho sperato di sognare di nuovo quel momento per portarmi in salvo”.

Questo è un esempio molto significativo di come la nostra parte razionale possa incidere nel messaggio astrale andando ad interferire con l’assimilazione della conoscenza.
Il sognatore è infatti in una condizione di serenità: si trova in mezzo al mare cioè nella vita, nella serenità di un movimento fluido come può essere quello del nuotare. E’ felice di essere, di esistere. Questo è un chiaro messaggio di unità e di consapevolezza ma che viene trasformato dalla razionalità che vuole “salvare” se stessa, riportando ai margini dell’esistenza l’individuo attraverso la paura.
In questi casi bisogna ricordare sempre l’emozione del sogno per riportarci nella condizione astrale. Molte persone confondono l’emozione e questo è un fatto importante che non va dimenticato.

Il tuffo rappresenta invece lo slancio con cui ci si butta nel movimento della Vita. Ma anche qui conta molto l’emozione che ci ha portato nel sogno a buttarci e sarà solo questa ad essere significativa nell’ambito del messaggio che la nostra coscienza attraverso il sogno cerca di riportare a galla nella consapevolezza.

www.energiamaya.com