Visualizzazione Energetica Equinozio 2013

Stasera alle 21.00 per chi vuole, è possibile partecipare all’evento Equinozio 2013.

Per partecipare basta leggere le istruzioni di sotto riportate. La visualizzazione energetica è un metodo che utilizza un sistema di auto-consapevolezza energetica molto utile per tutti in quanto è in grado di riportare attenzione sulla propria identità e sulla proprie dinamiche evolutive, distogliendo attenzione ed energia da quegli stimoli che interferiscono nell’esistenza.
In questo modo si rafforza la percezione del proprio sè ma soprattutto si è in grado di ascoltare le proprie dinamiche emotive reali, ridisegnando spesso priorità, obiettivi, desideri e bisogni.

Visualizzazione per l’equinozio di primavera 2013

Cerca un posto isolato e tranquillo, rilassati già 15 minuti prima della visualizzazione facendo qualcosa che ti piace, che ti rilassa e ti mette in una buona condizione psichica. Durante questa preparazione bevi almeno mezzo litro di acqua per migliorare la tua percezione energetica e permettere ai tuoi organi di senso di visualizzare il tuo campo visivo interno. Puoi accendere incensi e candele che aiutano il raccoglimento e la pulizia dei disturbi.
Quando saranno le nove mettiti in una posizione comoda ma che mantenga la schiena abbastanza dritta. Spegni le luci, se vuoi puoi lasciare la fiamma di qualche candela o di una lampada da tavolo. Molti preferiscono il buio totale ma non è essenziale alla riuscita dell’esercizio.
L’essenziale è che devi sentirti comodo, rilassato, altrimenti la tua attenzione non si sposterà all’interno di te stesso. Quindi respira profondamente per qualche minuto con gli occhi chiusi.

Ad ogni inspiro cerca di avvicinarti alla tua unità cosmica percependo un’attrazione del tuo petto verso l’alto. Quando sei in fase di espirazione lascia andare ogni preoccupazione, pensiero ed assillo e ascolta una forza che spinge il tuo corpo verso il basso. 
Quando sarai pronto, concentrati sul campo visivo interno che è cosa tu vedi dentro i tuoi occhi. NON DEVI IMMAGINARE, devi solo osservare. Come se fossi a una finestra nel buio ti accorgerai che ci sono delle luci e dei movimenti, delle scie luminose. Questo è il tuo campo energetico, per quello che riesci a percepire ed è un’esperienza in cui puoi entrare in contatto con te stesso.
Quando avrai percepito ed osservato il tuo campo energetico puoi provare a cercare il colore verde. Una volta che l’avrai individuato, seguilo con lo sguardo e cerca di avvicinarti il più possibile. Potrà ampliarsi, chiudersi, spostarsi, spegnersi, diventare altro. Ogni cosa ha un suo significato ma questo è recepito dal tuo inconscio e dal tuo Maestro interiore. Per questo non sarà importante cosa succede ma è importante che tu prenda contatto con quello che succede.

Se non trovi il verde, cerca il giallo e in terza scelta il blu.
Il giallo è il colore più comune, può apparire molto chiaro, come un punto di luce o di un colore brillante. 

Tutti hanno la possibilità di percepire il proprio campo visivo, non agitarti o pensare che non sei capace. 
Dopo l’esercizio è meglio proseguire il rilassamento, evitare discussioni, litigi, di guardare film violenti o ascoltare musica eccitante. Durante la notte vengono stimolati sogni particolari, nei prossimi giorni il risveglio della coscienza può essere importante. Si può ripetere l’esercizio nei giorni successivi.

Buon equinozio

www.energiamaya.com