Grazie *** Grazie *** Grazie ***

Lascia che il “mio” e il “tuo” siano sostituiti dal “grazie”.
Quante volte usi il termine del possesso? Questo è mio figlio, la mia casa, il mio posto, la mia esperienza, la tua situazione, il tuo vestito, la tua faccia.
Perchè usiamo queste parole? Perchè siamo così rapiti dal concetto del possesso?
La gratitudine insegna a lasciare libere le parole, hanno insegnato dei confini che servivano a comprendere ma a volte questi confini sono diventate prigioni.

Esercizio

Prova ad ascoltare queste parole nei tuoi pensieri, nei tuoi discorsi, nelle mail che scrivi o che ricevi. Rifletti se sono indispensabili nel trasmettere il concetto, l’esperienza. Se non lo sono, hai imparato a liberarti dal concetto del possesso. Grazie

Esercizio

Trasmetti quello che ricevi, ogni giorno. Il benessere si espande quando siamo liberi di comunicarlo, non di difenderlo. Recita il grazie durante la giornata, per il cielo, il sole, la luna, i fiori, la pioggia, le nuvole. Quante volte reciti il grazie? Ogni grazie sia per te dono di serenità. Grazie.

Sui kan

Il fiore di Loto (vedi dialogo verso i popoli fratelli, astroenergia)

www.astroenergia.com