Si apre una porta

Il portale spirituale è collegato con l’energia di Plutone e agirà dal 24 aprile al 4 ottobre.
Negli ultimi anni la spiritualità è stata dimenticata da molte persone. Neppure la religione, spesso, riesce più a nutrire questa forza che diventa flebile in ogni individuo. Lo Spirito è quella parte divina-cosmica che illumina il nostro DNA energetico-fisico e quindi aiuta a superare le difficoltà ma soprattutto, ha a che vedere con la qualità del “discernimento”. Quanto è confuso il discernimento oggi? Spesso chi conosco ha paura di avere una posizione, un’idea perché non vuole “giudicare”. Si è confuso molto il discernimento con il “giudizio” trasponendo questo concetto in antitesi con l’amore, un sentimento sicuramente più semplice da immaginare. Persino il male è diventato qualcosa da non giudicare, da accettare in nome di questo falso “amore”. La ragioni per questo movimento sono diverse e non è importante in questo contesto andarle ad analizzare.
C’è bisogno di crescere nella consapevolezza e nella percezione della Realtà ma per uscire dalla caverna non basta prendere la pillola rossa di Neo (Matrix): bisogna lavorare su se stessi, spesso mettendo da parte il mentale per agire su una ricostruzione energetica che diventa il tempio dove è possibile custodire l’Anima. E’ troppo complicato?
Molte persone mi chiedono del loro futuro come se fosse in questa risposta la loro determinazione a essere ed esistere. Altri pretendono di risolvere tutti i problemi parlandoti per mezz’ora. Alcuni vogliono solo “succhiare” un po’ di energia per sentirsi meglio nel continuare a fare quello che hanno sempre fatto. Ci va un po’ di senso critico che è anche giudizio e va usato prima di tutto per discernere, distinguere, quindi scegliere.
Questo indottrinamento che hanno imposto attraverso tutti gli strumenti possibili del “non giudicare”, è stato un atto di deliberata manipolazione per riportare quella confusione del “tutto possibile” che è l’antitesi del “niente possibile”. Il tutto e il niente non sono altro che la rappresentazione simbolica della stessa realtà con la differenza che, dove tutto è possibile la tua capacità di agire è impossibile mentre quando tutto è impossibile la tua capacità di agire è TOTALE. Questa confusione, pericolosa prima di tutto per la disconnessione con la nostra realtà fondamentale che possiamo vedere nell’essenza è qualcosa che pagheremo con la schiavitù che prima o poi tutti percepiremo come reale.
Il portale spirituale agisce su questa consapevolezza, non tanto sotto il profilo mentale che dopo aver letto questa pagina ti farà pensare “ho capito, è vero, devo fare qualcosa”. Questo è un momento di consolazione che non ti potrà cambiare realmente e in fondo che tu abbia capito o meno, è importante fino a un certo punto. Quello che vorrei trasmetterti è che il ritrovare una tua forza spirituale non è una cosa che posso insegnarti o regalarti anche se mi piacerebbe farlo. Si tratta di un movimento molto più profondo, intenso, personale, unico.
La religione, pur negli errori che ha fatto, ha guidato le persone verso il sostegno di una spiritualità che era anche una forza interiore, un potere personale unico, la connessione tra il cielo e la terra mantenuta attraverso una miriade di punti di luce essenziali alla Vita e all’umanità. Dagli anni ottanta, c’è stato un movimento atto alla disconnessione che ha creato un vuoto, ascoltabile da molti. Non dico che tutti siano disconnessi perché non è così ma i connessi spesso sono molto isolati perché non integrati, spersi, confusi.
Vediamo sempre più spesso una falsa spiritualità persino nelle case di Dio dove si confonde tutto nell’integralismo, una bandiera che sempre più spesso viene agitata per dividere l’umanità.
In questo periodo ti auguro di poter lavorare su questo portale attraverso l’esercizio di Plutone o il suo simbolo per il bene tuo e di tutti perché la forza spirituale non è mai un movimento individuale ma sempre collettivo.

Tratto dalla Guida anno 2020

Pubblicato da Giuseppina

Amo la dialettica ma non disdegno la didassica.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: