6 gennaio 2011 (energia del riprodurre)

L’energia nella visione totale è un cerchio perfetto che si compone di differenti qualità o forze, ognuna delle quali è un’esperienza necessaria e fondamentale per il perfezionamento dell’essere.

Non vi è distinzione tra la provenienza di questa Forza, quanto piuttosto dalla funzione che essa svolge in termini generali sulla collettività che raggiunge o nella reazione particolare che forma con l’essere. Inoltre, l’energia è sempre presente nella dimensione dell’esistenza ma non sempre è ascoltabile da chiunque per una ragione di frequenza e di posizione eterica che funziona come il posizionamento dell’antenna di una radio nell’etere. L’antenna di ogni individuo è formata da differenti parti fisiche/energetiche e la sua potenza dipende essenzialmente dalla consapevolezza e dall’unione con la parte spirituale.

Una rappresentazione di questo insieme è il cerchio dell’energia, che fa riferimento a 9 tipi di energia fondamentali riguardo il percorso di guarigione dell’essere, aspetto fondamentale per la realizzazione e la sua felicità. In questo insieme è presente l’energia del riprodurre, intesa non solo in senso fisico ma anche in senso più generale come capacità di riportare sul reale l’aspetto creativo della mente e del Cuore.

Questa vibrazione corrisponde a una dinamizzazione di 20 ch negativi ovvero polarizzati sul polo dell’antimateria più specificatamente nell’aspetto energetico discendente (tratto rosso).

Si tratta quindi di agire in quella parte che è l’origine di quello che verrà, così come chi discende si lega a chi è stato, così l’energia che discende guarda verso il suo punto di origine.

C’è un difetto quindi nel passaggio dall’origine (punto di creazione) alla Via verso la Realizzazione.

Oggi alle 17.40 la discesa di questo tipo di energia riporta una correzione in questo percorso, per permettere il proseguimento del progetto e la sua riuscita.

Si può assorbire con differenti tecniche, può bastare anche un ascolto nella serenità di un momento dedicato, una preghiera, una qualsiasi forma di meditazione.

L’energia può essere indirizzata ad un progetto specifico oppure in generale verso l’intera esistenza, c’è da dire che se il progetto non è reale (non dimentichiamo il potere dell’illusione mentale nella vita di ogni persona) sarà la stessa energia ad allontanare questo pensiero dalla Vita della persona.

Sarà quindi sempre utile affidarsi all’energia proposta dall’Universo, una funzione positiva e realizzativa dell’individuo, qualsiasi sia la sua intenzione e la sua crescita.

L’esercizio proposto è quello di fermarsi qualche minuto prima dell’ora indicata, concentrandosi sul respiro per liberare ogni forma di pensiero mentale. Quindi, posizionati in piedi in apertura con le braccia e le gambe, immaginate tre sfere luminose dorate, verso le estremità delle mani (non sopra i palmi) e sulla testa. Ad ogni respiro le sfere si muovono in rotazione, convergendo verso il centro sul punto del Cuore. Ascolterete un senso di liberazione e di spinta verso l’alto. Restate in questo ascolto e poi piano aprite gli occhi.


L’energia non ha un colore specifico perché si adegua al bisogno di ogni individuo, ravvivando la qualità presente e più urgente per l’evoluzione dell’essere.

Buona festa della Luce.

EnergiaMaya