Eclisse Sole 2012

Siamo arrivati all’ultimo tempo di questo fatidico anno. L’eclisse è un momento di riflessione che porta con se l’ombra del dubbio di eventi non troppo piacevoli. Questo deriva dalla cultura millenaria che ci ha trasmesso nell’evento un segno di sventura.
Dall’altro lato molte sono ormai le convinzioni che vedono in questi momenti un’occasione di condivisione cosmica importante, quasi elettiva.
Nella trasmissione che è andata in onda ieri sera e sarà disponibile a questo indirizzo, ho parlato di una teoria che negli ultimi tempi, grazie a David Icke, è stata divulgata ed è la tesi che vede nel satellite lunare una artificiosità. Le tesi a dimostrazione sono azzardate ma per molti versi sensate. Non è possibile dire se questo sia o meno vero, certo è che la verità non può giungere nella conoscenza senza destare stupore e sgomento.
Questa eclisse porta in se è una spaccatura profonda che è necessario comprendere in una sorta di protezione interiore che ora più che mai è necessario fare. La condizione psichica dell’umanità è molto provata e, nonostante le grandi possibilità di scelta che sono a disposizione e disponibili per tutti, il movimento degli uomini è condizionato in una direzione che è di negazione dell’esistenza.
Il risveglio e l’illuminazione non possono passare attraverso un condizionamento mentale e purtroppo questo è quello che sta avvenendo. Un’illusione di liberazione è la peggiore soluzione che l’uomo può cercare nella propria realizzazione.
Per questi giorni (circa dieci) lascio lo stesso esercizio sui kan che avevo studiato per l’eclisse anulare di maggio, avendo una medesima funzionalità.
 

Parto con le braccia in basso (posizione 4) quindi inspirando sollevo le braccia verso l’alto disegnando un cerchio ideale, unendo la punta delle dita. Quindi inspiro e tocco i polsi ed inspiro ritornando nella posizione 1 per espirare tornando nella posizione di partenza che è anche di chiusura (4). Il movimento è lento, consiglio di fare l’esercizio la sera, di giorno non mi sembra che sia molto indicato.

Dal momento che stanotte si verifica l’esplosione energetica di questo evento, alle 23.00 su Radio Energia verrà trasmesso un esercizio dedicato a questo momento che lascerò sul canale fino a domani sera. Dopo questo momento la sua funzionalità non è più nella direzione dell’eclisse, restando un esercizio di stimolo energetico sulla funzionalità ghiandolare.

L’esercizio si basa sull’uso dell’energia luminosa. Si tratta di trovare una posizione rilassata e di avere a disposizione un bulbo luminoso che sia davanti a noi (se seduti) o sopra di noi (se siamo in posizione supina). La voce guida nel movimento e nell’osservazione del campo visivo che è quel campo che osserviamo con gli occhi chiusi.
Si consiglia di bere almeno un bicchiere di acqua prima e di fare l’esercizio prima di dormire perchè esso è in grado di stimolare una funziona astrale particolare che dà un grande contributo per la consapevolezza e la centratura dell’essere.

Ricordo a tutti che dopo l’orario l’esercizio sarà disponibile sempre in archivio “esercizio eclisse solare nov 12”. La durata della trasmissione è di 15 minuti.

www.energiamaya.com