Programma settimana 22 Sui Kan

Abbiamo desideri, speranze e progetti ma insieme a questi ci sono paure, timori e resistenze. L’aspetto fondamentale è di comprendere che anche quando gli ostacoli sembrano provenire da fuori, in realtà il problema è sempre nostro. Prendiamo per esempio l’attacco di parassiti ad una pianta: questo è un evento esterno che però ha origine da un problema interno ovvero dall’indebolimento del suo sistema immunitario, psichico ed energetico. Nello stesso modo gli uomini possono subire delle variazioni in questi equilibri fondamentali per il loro benessere e quindi, cadere nell’aggressione esterna che è sempre presente in un sistema energetico legato alla sopravvivenza. La sopravvivenza ambientale, fisica, energetica, psichica da cui deriva una certa propensione all’aggressività o all’isolamento, comunque effetti della ricerca di “vita”.
Ci sono momenti storico-sociali che amplificano questi comportamenti o questa percezione, in parte guidati da pensieri ed abitudini malsane che slegano gli individui dalla naturalità che è anche partecipazione alla propria costellazione familiare, al gruppo sociale, alla condivisione dell’esperienza.
Se togli qualsiasi creatura dalla concezione naturale della vita, essa verrà privata dei meccanismi di integrazione e di unione con essa e quindi proverà disorientamento.

L’aspetto più importante su cui vengono privati gli individui sempre più spesso è della memoria collettiva che poi diventa anche memoria individuale. Il livello di stress è ormai patologico e la ricerca di un benessere ha spesso come unico obiettivo l’eliminazione dello stress, nella ricerca dell’assenza più che della presenza.

In questo ambito la consapevolezza può fare molto, nella ricerca di quali dinamiche possiamo eventualmente manovrare per riportare più quiete e maggiore speranza di realizzazione.
Nel prossimo mese, proseguendo su quegli esercizi a cui facciamo riferimento nella Guida 2013, ci concentreremo su un lavoro che sia il più possibile diretto a riportare ordine, chiarezza e visibilità del proprio stato, del proprio progetto e della propria capacità di mantenere distanza dai disturbi che generano apatia, confusione e perdita di energia.

buon lavoro

www.suikan.com