Ascolta il tempo scorrere. Non farti trascinare dal tempo ma osservalo, ascoltalo, guardalo. Il pericolo più grande è di essere trascinati dalla corrente del fiume senza riuscire a fermarsi su una riva per capire dove stai andando e perché ti stai muovendo in quella direzione.  Spesso la maggior parte degli esseri umani trascende il proprio sé e si accomuna all’ energia di gruppo che governa la collettività, nello stesso modo in cui si comportano gli animali. Tuttavia gli animali, tranne quelli domestici, hanno una coscienza collettiva che si basa su bisogni primari, soddisfatti i quali, restano nell’ attesa di compiere il loro viaggio.

Gli esseri umani proiettano i loro bisogni su tre livelli principali.
Il piano mentale, il piano emotivo e il piano spirituale.

A seconda della preponderanza di un piano rispetto a un altro, la creatura sviluppa un bisogno diverso che determinerà un comportamento diretto a quella soddisfazione. Questo avviene singolarmente quando c’è coscienza del proprio sé, consapevolezza della propria individualità, dell’esistenza.  Si tratta di casi rari, di persone che hanno compiuto un passo che li ha portati all’ isolamento, spesso per eventi traumatici e dolorosi ma che nel tempo possono godere di una certa indipendenza dal piano collettivo che nella specifica epoca che stiamo vivendo, proietta valori negativi, infelicità, totale dipendenza.

Il piano collettivo deve essere oggetto di analisi individuale, non di giudizio, perché questo è inutile per la crescita e la consapevolezza. L’analisi porterà a comprendere come alcuni strumenti (social) creano la divisione e la solitudine che a differenza dell’isolamento, instaura una dipendenza dannosa.

Ascolta il tempo scorrere.

Ogni secondo ti è stato donato per creare meraviglia in te stesso e nella tua Vita.

 

Energia Maya