Ricongiungimento energetico

Occorre considerare ampiamente quello che ci arriva in termini di informazione aggiuntiva. Questo è un modo di tenere viva la terza attenzione, quella relativa allo stato di sopravvivenza Animica.

Abbiamo sempre considerato la prima, legata all’istinto fisico e la seconda, come capacità di fare attenzione al non visibile che è proprio del corpo energetico.

Della terza non si era ancora detto. Tuttavia questi tempi sono di grande lavoro da questo punto di vista ed è giusto quindi iniziare a comprendere questa visione.

Se dal punto di vista fisico noi osserviamo un’attenzione alla preservazione del nostro corpo o del nostro genere (procreazione), dal punto di vista energetico abbiamo capito che è giusto preservare l’unità per mantenere l’equilibrio della salute e delle possibilità.

E’ come vedere in senso più ampio, allargando il cerchio della propria esistenza e comprendendo come le relazioni con l’esterno (altri esseri o circostanze e fatti) siano vincolanti ma anche stimolanti, ovvero possano togliere nutrimento o darlo in quel normale divario che si crea quando si stabilisca o meno una scelta di sentimento.

Nella seconda attenzione abbiamo potuto comprendere la lotta energetica che interviene nel movimento dell’individuo che non ha ancora risvegliato la sua consapevolezza. Sarà questa infatti a lasciare che egli comprenda il valore di ogni esistente, facendone parte ed interagendo con il Tutto in perfetto equilibrio.

Solo in questo momento potrà scorgere la terza attenzione, che ci mostrerà come un raggio di sole nello sguardo che si apre, in un’alba che facilmente l’individuo potrà riconoscere per la gioia che porta con se.

L’anno che comincia con questa luna nuova porta questa possibilità anche per chi non ha ancora completato il percorso della seconda attenzione.

Un esercizio utile per rafforzare il richiamo con quest’energia è quello di usare la forza dell’ora del tramonto (direzione ovest) inspirando in profondità con la narice destra (con concentrazione, ovvero senza chiudere quella sinistra) portando attenzione sull’addome e sulle orecchie. Quindi buttando fuori l’aria con forza dalla bocca, chiudere gli occhi restando nell’attenzione delle orecchie.

Questo esercizio va ripetuto tre volte.

Buon anno [energetico]

2 thoughts on “Ricongiungimento energetico

  1. penso che evolversi vuol dire raggiungere la consapevolezza della armonia dei livelli energetici e per ciscuno di noi è unica e parte del Tutto.
    mi piace questo invito ad illuminare i colori della mia aura.
    teniamoci in contatto con l'energia di amore…

I commenti sono chiusi.