Chemtrails – aggiornamenti estate 2012

Gli ultimi accadimenti in tema di metereologia e geologia, mi spingono verso questo aggiornamento.
Non possiamo non notare la stranezza di una tromba d’aria a Venezia, così come di una tempesta di sabbia a Barcellona, di temperature che variano nel giro di qualche ora, di sempre maggiori errori nel campo delle previsioni metereologiche che non riescono a stare al passo delle temperature e delle nuvole (!).

 Tempesta di Sabbia Barcellona
Tromba d’aria Venezia
Sicuramente il vantaggio della tecnologia permette a chiunque di registrare e di raccontare un fatto che poi verrà globalizzato nel giro di qualche minuto e l’abbiamo visto già molte volte, per molti eventi. Se l’11 settembre si fosse verificato nei tempi attuali, avremmo avuto molta più documentazione reperibile dal non giornalismo, quello fatto dalle persone normali che sono cronisti veri del tempo che vivono.
Tuttavia, nonostante la velocità di circolazione delle informazioni che hanno privato del potere della manipolazione (fino ad un certo punto), non possiamo non verificare che è in atto nel campo della metereologia e della geologia un comportamento anomalo.

 
(Chemtrails – Scie chimiche)
Nella  serata di presentazione dell’argomento che si è svolta il 23 marzo 2012  abbiamo presentato il sistema di rilevazioni che si basa sull’osservazione del cielo e delle variazioni ambientali sul territorio sottostante al passaggio dei numerosi veicoli che attraversano (contemporaneamente) i nostri cieli.
L’atteggiamento di derisione contro chi osserva questo fenomeno, come unica risposta alle domande di chi rileva questa anomalia, non fanno che confermare i dubbi che ci assalgono nel temere che sia stata messa in atto un meccanismo che è oltre la nostra capacità di controllo.
Del resto la storia è piena di crimini contro l’umanità che sono stati coperti dalla scienza ufficiale, quella sedotta al potere e al controllo. La diffusione di questo argomento che è ormai trattato anche dai alcuni programmi televisivi, è data con l’unico scopo di portare quella consapevolezza utile essenzialmente a due motivi:
1) proteggersi per quanto possibile dagli elementi tossici
2) creare una base solida per un cambio di direzione mondiale che contrasti il nuovo ordine mondiale (NWO)

In questi ultimi giorni molti elicotteri neri hanno attraversato i cieli della provincia ovest di Torino. Ovviamente qualsiasi tentativo di capire o sapere è frantumato all’origine per quella derisione o mancata attenzione che vi è nelle argomentazioni trattate.
Sarebbe tuttavia importante considerare la possibilità che questi fatti siano reali per poterci permette di agire verso una possibile protezione di noi stessi e delle persone che amiamo.
Prossimamente in collaborazione con S. Ricco, ricercatore nel campo delle cure naturali (www.horomkr.it ) su Radio Energia, verranno illustrati dei metodi di prevenzione per le persone, gli animali e le nostre piante.

Articoli precedenti
Attori del complotto

Prossimi appuntamenti

Analisi dei quadri astroenergetici ricevuti