Sulla ricongiunzione energetica

“Il primo canale collettivo è l’inizio dell’anno energetico, ovvero il giorno in cui si verifica il primo novilunio dopo l’equinozio di primavera: 30 marzo 2014.
Questa fase lunare è particolarmente importante per tutto quello che inizia: progetti, conoscenze, incontri, esperienze. Tutto ciò che sorge come ‘nuovo’ in questo momento è destinato a un lavoro che sarà espressione di un impegno annuale, un progetto che ci accompagnerà fino al prossimo anno energetico. Per questo motivo, in questa fase inizia un processo che viene definito di Ricongiunzione Energetica e che analizzeremo nel prossimo paragrafo. Il consiglio è di annotare (e controllare) tutto il nuovo che arriva dal 28 marzo al 1 aprile per valutarlo in corso di anno.” (tratto da Guida 2014)

Considera ormai da anni questo momento molto importante per chi desidera fare un percorso di consapevolezza che sia anche pratico di sostanziale cambiamento. L’aspetto più importante è sicuramente di amplificare la propria percezione e quindi essere più indipendenti rispetto a quelle variabili esterne che sono condizionamenti, reflussi energetici e interferenze che ‘derubano’ gli individui della propria energia creando corti circuiti soprattutto a livello emozionale. Essere distaccati è molto importante per saper prendere una giusta direzione e spesso questo distacco è impossibile da praticare con ovvie conseguenze sul piano dei risultati.

Il processo di ricongiunzione energetica dura tre cicli lunari e il suo percorso è molto importante per chi voglia ottenere una reale trasformazione della sua personalità. Lo consiglio vivamente a chiunque stia cercando di smuovere la stasi della propria esperienza.

Altro su Guida 2014