Prima ama te stesso, poi Ama

L’insegnamento più profondo che hanno lasciato tutti i grandi Maestri è molto semplice, essenziale, diretto. L’amore non è un grande mistero ma il cammino che può portarci verso una pulizia energetica (spirituale, mentale-emozionale, fisica) e avvicinarci alla Fonte Divina. Negli ultimi tempi si parla molto di “diversità”, di “genere”, di uguaglianza del terzo polo sessuale che è quello di unione sterile perchè non fecondo. Dal punto di vista energetico il sesso è un’energia che è stata dipinta in molti modi ma che alla fine rappresenta la radice della vita.

Ogni uomo naturale nasce da un atto sessuale.

Che differenza c’è tra un uomo naturale e un uomo non naturale? La procreazione oggi è stata condotta sempre più verso una sperimentazione e tante sono le cose che pur immaginando, non vogliamo sapere con certezza perchè forse ci spaventano o sono difficili da metabolizzare. C’è un limite logico alla naturalità che tuttavia non si può dimenticare e che in un certo modo incide sull’energetica delle persone, determinando sempre più una diversità che si manifesta con maggiore evidenza.

Amare è donare, non pretendere.

La procreazione non è sempre un atto di amore, spesso l’amore arriva dopo: l’importante è arrivarci. Ma quando ami in un certo modo doni per gioia, perchè sei felice. Se ami perchè vuoi qualcosa, non stai amando, sei entrato nel gioco della “contrattazione”. Nessuno oltre te stesso è in grado di capire meglio questa cosa perchè tu come gli altri hai una Coscienza che ti parla, ti ricorda, ti fa sentire. E’ il faro che può guidarti quando perdi la rotta, il tuo bagaglio di memorie karmiche, tutto quello che sai anche senza ricordare esattamente.

Ama te stesso.

Tanti partono dall’Amore verso se stessi. Non è giusto o sbagliato: è una Via. Potresti partire dagli Altri ma non è una regola, puoi fare quello che vuoi. Amare se stessi vuol dire cercare qualcosa che ti appartiene, una realtà, un significato e in questa fase puoi amare un altro te stesso, quindi amare un uomo se sei uomo o donna se sei donna. E’ un modo che hai di riconoscerti ma non di confrontarti. Sei in questo percorso, il sesso diventa espressione dell’Amore di te stesso, che raggiungi attraverso l’altro te stesso. La polarità sessuale non esprime scambio ma rinforzo della tua polarità. Il risultato è di chiusura.

Poi Ama.

Solo quando hai capito l’Amore di te stesso puoi immaginare ancora l’Amore, quindi lo desideri. Desideri incontrare la diversità, scambiare polarità e cercare l’unione. Amare un uomo se sei una donna, amare una donna se sei un uomo. Stai cercando il confronto, lo scontro, quel movimento che ti porta a trovare aderenze e contatto, privandoti di alcune cose per poter raggiungere l’unione. I poli sessuali si fondono e si crea una corrente energetica che non è di rinforzo ma di espansione: questo porta a un movimento di apertura che ti permette di giungere “altrove”, crescere, evolvere. Sarà questo il punto di appoggio dell’Amore cosmico: hai amato te stesso, hai amato l’altro, ora puoi AMARE.

Scarica la Guida 2016 gratuita