Informazione o formazione?

I tempi social hanno cambiato fortemente il flusso di informazioni che viaggiano sul web, evidenziando come siano sempre meno importanti le fonti, la formazione, i veri obiettivi dei messaggi che vengono diffusi.

Durante l’ultima decade di novembre Mercurio si congiunge con Saturno nella costellazione del Sagittario. In questi mesi sto seguendo alcuni autori che parlano di flat earth e di effetto mandela, entrambi gli argomenti mi hanno molto incuriosito e devo dire che le argomentazioni fanno riflettere. Infatti è riconosciuto da tutti che la manipolazione a cui siamo assoggettati è talmente evidente che è difficile capire come mai non c’è un risveglio collettivo che agisca fortemente sugli aspetti sociali attraverso una vera e propria rivoluzione, atta a ribaltare quell’oligarchia che ci ha reso schiavi. Lavoriamo per alimentare bisogni inutili, tralasciando gli affetti, depositando i nostri genitori in centri di assistenza e i nostri figli in un sistema che distrugge la loro capacità di ragionamento, per abituarli a stare seduti, in silenzio, a fare quello che ci dicono (o dice il sistema) in cambio di denaro che nutre questo ciclo perverso. Se accettiamo la nostra identità spirituale a cosa serve questo?

Saturno, come ho già detto molte volte, rappresenta quel senso di responsabilità dell’Amore che rende il sentimento eterno, immutato, puro. Non è l’amore di Venere, umano e fragile nel suo bisogno di soddisfazione mentale, emozionale, carnale. Saturno è l’amore cosmico, quel sentimento che ti rende partecipe dell’unità e che ti fa amare qualsiasi creatura come se fosse parte di te, che ti fa amare te stesso perchè consapevole che sei parte del progetto di Dio che è tutto, ovunque, sempre.

Il Sagittario è simbolo di scelta: l’uomo è intrappolato nella bestia, la materia intrappola lo Spirito ma la freccia che ci indica il cielo, guida gli uomini risvegliati a superare il conflitto integrando l’energia del basso nella capacità di andare oltre, verso l’alto.

Mercurio, veloce e luminoso, trasforma il metallo di Saturno in Oro e rende assimilabile la forza attraverso un movimento che “folgora” gli uomini che stanno attendendo il suono della tromba. Mercurio è anche il Caduceo, simbolo antichissimo che poi è stato utilizzato dalla medicina e che oggi ci stimola a prendere atto della verità, seguire il cambiamento con una scelta rapida, veloce.

Come sempre ricordo che l’aspetto di ogni transito astrologico non è per forza positivo, questo dipende dalla resistenza che poniamo al percorso, dal nostro bagaglio personale, dalla nostra consapevolezza. Utilizzo sempre un esempio molto semplice ma di facile comprensione. L’energia è come il tempo, se piove e non usi l’ombrello, probabilmente ti bagnerai ma non per questo il tempo è cattivo perchè la pioggia aiuta a sviluppare il sistema naturale e permette di nutrirti. Se noi guardiamo il particolare non potremo mai permetterci di capire l’immenso Amore che scorre nell’Universo.