Primavera e Nuovo anno (energetico)

Durante questi giorni abbiamo la coincidenza di due momenti fondamentali che avranno effetti su tutto il seguito dell’anno che stiamo vivendo. La porta dell’equinozio ci insegna a riflettere su quella linea di mezzo che è sempre una buona strada da percorrere perchè si trova tra le nostre esigenze e quelle degli altri.

Riflettiamo su due aspetti. Il primo riguarda una momentanea incapacità di relazionare con gli altri perchè potrebbero apparire improvvisamente diversi e gettarci nel dubbio di aver fatto errori e non compreso motivazioni importanti. Il secondo aspetto riguarda quello che ci aspettiamo dal futuro e che potrebbe porci in inganno spingendoci in atteggiamenti aggressivi che in realtà avrebbero il solo effetto di disturbare ulteriormente il nostro percorso.

Proprio in questi giorni ho aiutato una ragazzina. A lei piace molto scrivere ma ha un’insicurezza che la spinge a condividere eccessivamente i suoi tentativi di scrittura e il suo pensiero. Raccoglie molti consensi tra i suoi amici e questo la aiuta sicuramente. L’altro giorno mi ha chiamato dicendomi che una sua amica ha chiesto a un suo insegnante se poteva essere una vera passione o era solo un frutto di espressione adolescenziale. Mi è venuta in mente il fatto di cronaca di quei due genitori anziani a cui è stata sottratta la loro figlia perchè un vicino di casa si è interessato (in modo sbagliato e con pregiudizio) di una situazione.

Spesso le persone vogliono in tutti i modi appropriarsi di un senso di giustizia che è solo diretto a eliminare qualcosa o qualcuno.

Molto probabilmente non è corretto agire in questo modo ma chi lo fa è mosso da una probabile invidia che tenta di spezzare le gambe a chi vede attaccabile per quelle evidenti fragilità (genitori anziani, insicurezza della ragazza).

Questo sentore in una realtà complicata come la nostra drammatizza una possibile soluzione che diventa anche impraticabile proprio per confusione. Facciamo molta attenzione a questi aspetti e non minimizziamo le questioni: l’inizio dell’anno energetico è come una bomba d’acqua che cade sul seme dei progetti che pensiamo, impostiamo e accogliamo in questi giorni. Cerchiamo di usare più che possiamo la consapevolezza e riportiamo equilibrio anche attraverso l’isolamento che preserva relazioni e affetti importanti, degni di essere salvati dalla tensione di questi giorni.

Esercizi consigliati : ricongiunzione energetica.