Prana Mudra

I mudra, parola che deriva dal sanscrita – sigillo -, è una pratica molto antica che ritroviamo in tutto il mondo in molte forme, nate in tema spirituale circa 5000 anni fa. Basati sulle conoscenze del corpo energetico e delle linee in cui scorre il flusso vitale (meridiani e chakra), sono antenne per canalizzare energie della Terra e del Cosmo dentro gli individui.

Ogni dito della mano rappresenta uno dei cinque simboli / rappresentazioni dell’energia di cui è composto l’essere umano. VATA (Aria + Spazio) – PITTA (Fuoco + Acqua) – KAPHA (Spazio + Terra) .

Un mudra molto semplice che possiamo fare ogni giorno per riportare in noi benessere e armonia è il Prana Mudra che si esegue da entrambe le mani unendo pollice, anulare e mignolo sulla punta. Le dita sono rilassate, l’indice e il medio restano in apertura. Il mudra va eseguito per almeno 30 minuti, in qualsiasi posizione, cercando di restare rilassati.

Questo mudra stimola i tre elementi principali del corpo: terra (anulare), acqua (mignolo) e fuoco (pollice) per sradicare qualsiasi tipo di blocco e garantire un flusso regolare di prana in tutto il corpo.

I benefici equilibrano il mentale (ansia, nervosismo, confusione, paura) – Il fisico (scarsa energia, basso metabolismo, digestione lenta, circolazione sanguigna, eruzioni cutanee) – lo spirito (alza le vibrazioni, rafforza punto di ricezione alto).

Pubblicato da Giuseppina

Amo la dialettica ma non disdegno la didassica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: