Plutone 2012

Quest’anno più degli altri anni, ad ondate vengono previsti maremoti, disastri, terremoti come causa di movimenti planetari che sono la causa di questi disastri. Tuttavia alla fine di quest’anno vedremo se il budget previsto è stato conforme a quanto verrà contabilizzato.
Ricordo che due anni fa una mia amica aveva cominciato a mettere da parte scatolame e legna perchè certa che le tempeste solari avrebbero portato gravi danni sulla Terra soprattutto per l’aumento della tecnologia e la dipendenze dell’umanità da questo fattore.
Le telecomunicazioni oggi gestiscono molte attività umane, le stesse relazioni sono telecomunicate sempre e più spesso. Negli ultimi anni la trasformazione dei rapporti umani è stata guidata dall’uso della tecnologia che ci ha reso sempre più legati all’immagine e meno ai contenuti.
Certamente il transito dei pianeti lenti ha un grande significato in quello che sta accadendo negli ultimi anni. Quando Plutone è entrato nel segno del Capricorno (2008) molti hanno parlato di terremoti e disastri attribuendo a questo importante transito la ragione del movimento terrestre. Oggi con gli strumenti che ci mette a disposizione internet dovrebbe essere semplice capire se è effettivamente vero che il numero dei terremoti è aumentato ma nello stesso modo, il processo di informazione  si è complicato perchè la disinformazione a volte informa ma può anche disinformare per far perdere credibilità alla realtà. In questo gioco diabolico, se da un lato raffigura la tensione infera della simbologia di questo pianeta, dall’altro ne esalta la sua capacità di rigenerare, fornendo agli individui la possibilità di una scelta, di una crescita nella consapevolezza.
Plutone è quel seme che feconda l’individuo, risvegliando in lui quelle qualità che non vive perchè dimentiche, interferite, congelate nell’assenza di Sè. Plutone riporta Vita attraverso la sua potente volontà, non condivisa da quell’umanità che lo subisce anzichè accoglierlo.

Plutone da aprile a settembre ha un moto retrogrado, imprimendo il legame della trasformazione profonda con quell’elemento terra che nel capricorno è ricerca di stabilità e protezione per quel seme che poi è destinato a diventare germoglio. E’ la fase della preparazione profonda, dell’incipt del nuovo tempo.
Il moto retrrogrado si basa sul moto apparente dei pianeti che genera degli anelli o dei cappi per cui i pianeti sembrano retrocedere nel moto di rotazione attorno al sole. Considerati in senso astrologico come un blocco di energia, negli anni sono stati rivalutati da autori come Rudhyar che li ha definiti come la necessità di riconnessione con l’energetica (e la simbologia) planetaria sul piano della consapevolezza umana. Di quale tipo di energia stiamo parlando ? di quella karmica.
La retrogradazione dei pianeti è vista come il richiamo a quell’unità cosmica nella quale avviene la nostra identificazione. L’unità come esaltazione dell’individualità e non come rinuncia.
Plutone in capricorno metterà l’accento sul recupero di quell’ego positivo che deve guidare ogni individuo verso la sua totale  indipendenza perchè egli possa fornire quel valore all’unità reale che supera il concettualismo new age dove l’amore è visto come rifugium peccatorum di quanti hanno timore di essere se stessi. Il criticismo del capricorno, la sua ambizione, in unione con la potenza rigenerativa di Plutone non possono che rappresentare l’esaltazione dell’unione dell’uomo rivelato con il Dio manifestato. La conclusione di questo processo ci porterà nel nuovo tempo.

www.energiamaya.com