Flat Earth

Sono molti anni che lavoro come ricercatrice nel tempo delle cure naturali, quelle che dalla scienza vengono definite “alternative” perchè rappresentano una via diversa da percorrere insieme o in sostituzione della medicina ufficiale. Ritengo che entrambe le scienze siano necessarie perchè se da una parte l’alternativa naturale è in grado di non appesantire il nostro fisico di tossine e guardare l’unità dell’individuo nel suo disequilibrio, la medicina moderna è complementare per capacità di analisi specifica. Conosco persone che lavorano in entrambi i campi con sacrificio e passione e sono consapevole che entrambi i settori siano “popolati” da persone che lucrano sul dolore degli altri e (per portata più che principio) dell’intera umanità. Mai come oggi assistiamo a numerosi crimini contro l’intera umanità che vengono compiuti in maniera occulta e di cui, l’uomo del futuro, si vergognerà, guardando verso la nostra epoca con dispiacere e pena, forse chiedendosi come mai non capivano quello che ci stava accadendo e perchè non abbiamo fatto nulla per impedirlo.

Il sistema odierno è manipolato integralmente dai social media. Dall’indottrinamento dei mass media, ora siamo diventati i veri topolini da laboratorio, spesso inconsapevoli. Dai tempi della seconda guerra mondiale gli esperimenti sociali si sono orientati maggiormente sull’aspetto emotivo-mentale delle persone, nella comprensione che sicuramente questo ha effetti sulla personalità e sulla capacità di condizionamento-manipolazione degli individui. Si è usato di tutto: dalla pubblicità, alla musica, ai film, all’intrattenimento, persino al cibo e alle bevande. Poi è arrivato internet e quindi, con i social media, il punto di svolta con interessi economici, politici, molto forti tali da rappresentare un cambiamento epocale dell’intero sistema economico. Cominciati gli esperimenti sociali in maniera poco evidente, oggi, denominati TREND, sono alla portata di tutti e servono principalmente per guidare il mercato ma soprattutto per capire come uno stimolo agisce nell’impulso sociale.

Provate a cercare qualcosa nel google trend per capire la portata di questi dati che assorbono ogni Vostro passaggio sul web, che sia immagine, commento, foto o semplicemente navigazione. Nel link ho provato a cercare la parola Marte, il risultato mostra nel tempo l’interesse per questa ricerca, i termini di ricerca geolocalizzati e le query di ricerca (termini e argomenti) di tendenza e in crescita. Pensate che sia inutile? Sicuramente per voi lo è, non per le multinazionali, chi governa (pensate all’interesse per partiti, personaggi o altro), chi cerca di monitorare gli andamenti di coscienza e consapevolezza. Prendiamo un altro argomento “chemtrails”. Alcuni dicono che questo argomento è in declino e che molti ricercatori si stiano spostando su altre teorie “complottistiche”, eppure guardando andamenti questo non sembra confermabile. C’è da capire quanto siano reali questi dati che possiamo osservare, se non esistano programmi che si legano alla nostra identità (grazie a google e allo smartphone ormai non siamo più invisibili) e che registrano tutto quello che scriviamo, pensiamo etc.

Pensate che sia esagerato? Tempo fa, la notizia del microchip che avrebbe marchiato tutti sembrava una cosa terribile e imminente e cosi, nonostante qualche (forse falsa) notizia di genitori che grazie ai microchip conoscevano la posizione esatta dei loro figli (!!!), il sistema si sarà adeguato a qualcosa di meno invasivo e adatto allo stile di vita odierno. Pensate a rendere quasi obbligatorio l’uso di uno smartphone, poi inserite applicazioni gratuite per fare qualsiasi cosa. Ora sapete tutto di questa persona. Andiamo avanti.

Seguo con grande curiosità le notizie della scienza e dell’astronomia perchè immagino che siano quei segnali utili a comprendere cosa sta capitando. Alcuni mesi fa in un articolo  si commentava la scoperta nel cervello dei neuroni in grado di prevedere il futuro. Sul finale dell’articolo si auspicava come questa scoperta avrebbe aiutato la “cura” di malattie “incurabili”. Tutto questo sta avvenendo sotto i nostri occhi, ogni giorno. Alcune cose sono vere, altre fanno parte dell’esperimento sociale (e psicologico) a cui siamo tutti assoggettati. Stiamo viaggiando verso il culmine, non credete?

Alcuni mesi fa, mi sono imbattuta nella pseudo teoria della “terra piatta”. Mi è sembrata assurda ma proprio per questo ho cercato di capire, di ascoltare voci e controvoci e dopo tanti video, articoli e commenti di blog e social, mi sono sentita confusa. Quando ero piccola, in classe la mappa che avevamo del mondo era di Mercator Gerardus, un fiammingo del 1500 che ha ideato la cartografia utile anche ai nostri tempi ma … con proiezioni errate dei diversi continenti, soprattutto riguardo all’Antartide, un continente enorme di cui non sappiamo niente, non ha avuto grandi esploratori ed è zona protetta da un trattato che ne esclude sfruttamento, insediamento se non per scopi scientifici che di fatto sono sconosciuti ai più.

Spostandoci nello spazio extra-terrestre, parliamo della Luna. Molti studiosi e ricercatori sono concordi nel dire che nel 1969 non c’è stato nessun atterraggio lunare, che non siamo mai andati sulla Luna. Le prove sono state dimostrate ampiamente anche se per ridicolizzare la teoria, come sempre, sono anche circolati parecchi falsi (autorevoli e non). Ci sono però dei video, dove gli astronauti presenti sull’ISS (stazione spaziale) dicono “finalmente potremmo pensare a una missione sulla Luna perchè alcuni problemi dovuti alle “fasce di Van Allen” saranno superabili grazie a una nuova sonda”. Questo fa riflettere e non poco, sicuramente i dubbi nascono dalla riflessione ma poi, che mezzi abbiamo per verificare? Teorie scientifiche e notizie/immagini che sondano e curano la conoscenza dei popoli.

La scoperta di uno scudo invisibile intorno alla Terra, la declassificazione di Plutone (proprio nel suo ingresso nella costellazione del Capricorno), la scoperta di acqua sul pianeta Marte, di comete killer pericolose per il pianeta, di centinaia di pianeti simili alla Terra.

Come pensate sia possibile credere ciecamente nella scienza che ci fornisce dati e notizie di tutto senza prova? Devo confessare che questo ha mandato in crisi il mio sistema di credenze, rivelando la mia dissonanza cognitiva e sgretolando alcune di quelle che credevo certezze. La gravità, la rotondità planetaria, il firmamento.

Dopo un momento di metabolizzazione, ho deciso di scrivere questo post per due motivi. Il primo è che sono certa che questi anni saranno di grande cambiamento (interiore prima di tutto) per l’umanità e questo purtroppo passerà attraverso grandi delusioni e probabili perdite proporzionali alla mancanza di interesse dei più verso questa rivoluzione silenziosa. Il secondo motivo è che, pur non sapendo di quale reale forma sia la Terra, penso che questo non faccia che confermare l’importanza di quell’energetica che nel cielo guida la nostra identità, il nostro percorso, con Amore e dedizione.

Siamo figli di Dio, capaci di bellezza quando attratti dal Suo Amore, meravigliosi nella capacità di Amare ma anche terribili di malvagità e di oscurità quando (consapevoli o meno) crediamo di poter farne a meno. Non siamo frutto della casualità del caos di un big bang. Siamo figli di un Creatore, riceventi di amore ma spesso senza gratitudine. Pronti a difendere solo i nostri interessi e muoverci nella confusione delle emozioni.

Il 2017, porterà con sè moti di intolleranza e giudizio, sarebbe opportuno cominciare a lavorare per ostacolare questi flussi. In realtà l’aspetto positivo è di accoglimento e pacifica convivenza nelle diversità ma, ora più che mai, la polarità è significativa di grandi spostamenti, per questo anticipo alcuni temi. Lavorare su noi stessi diventa sempre più importante, per escludere quella reazione non costruttiva e procedere con determinazione nel corretto posizionamento, verso una “liberazione” della nostra energia e dei nostri progetti.

Spero che queste riflessioni vi siano utili, un abbraccio a tutti.

 

Foto : Mikko Lagerstedt