Diwali

Ogni anno tra ottobre e novembre in India si festeggia il Diwali, noto anche come Divali o Deepavali, una festa dedicata alla luce sia in senso fisico che spirituale. Il significato di questa parola è “fila di lanterne”.

Il Diwali festeggia la vittoria della luce sull’oscurità delle tenebre. Durante questi giorni si accendono candele, si decorano le case con luci e fiori, ci si cura nel vestire e si scambiano regali con le persone care, rinsaldando i rapporti e riportando armonia nelle famiglie.

La Festa della luce Diwali dura cinque giorni dove il terzo giorno coincide con la luna nuova, che dal punto di vista energetico esalta la forza creativa dell’umanità e il suo libero arbitrio. Sono giorni di ringraziamento perchè la luce vince su ogni tenebra, il bene prevale all’interno dei cuori risvegliati e la compassione ci guida a mostrare ad ogni fratello la nostra luce interiore.

La luna nuova è la terra dove puoi seminare i tuoi intenti e i progetti, per la tua realizzazione, per la tua crescita umana e spirituale. Durante questo novilunio, rafforzati dall’energia di questa meravigliosa festa, la costellazione della Bilancia ci guida verso pensieri che siano di amore e giustizia, affinchè dimori tra gli uomini quell’armonia che è del Creato.

Riconciliati con te stesso e i tuoi fratelli: quell’oscurità del cielo rivela la bellezza delle stelle, di quel firmamento che è stata la tua casa, dove il tuo cuore riconosce quell’amore di cui sei fatto. Quelle piccole luci, lontane, ti mostrano come nessuna oscurità potrà mai prevalere.

Cikala Itka

L’energia del creare

Quando pensiamo alla parola “creazione” il valore è sempre elevato, quasi spirituale. E’ esattamente questo il suo apporto energetico ma non ci sentiamo affatto in grado di portare quel valore, quel significato attraverso quello che siamo. Io dico che anche tu sei creatore, te lo sei dimenticato! Spesso i miei fratelli mi guardano sconsolati perchè forse vorrebbero crederci ma non possono. Soffrono e di questo mi rammarico.

Perchè non puoi credere a qualcosa che tu sei? Chi ti ha slegato da questo significato? Cosa ha interrotto il riconoscimento di te stesso?

E’ incredibile che la maggior parte delle creature umane sia più propenso a credere a cosa non è piuttosto che vivere quello che è. Immagina di essere un bellissimo albero di ciliegio che fiorisce e dona i suoi frutti liberamente. Un giorno ti dicono che per essere migliore dovresti “creare” le mele e cosi invano vivi la tua vita, dimenticando la tua bellezza e il tuo valore in cambio di una menzogna cosi stupida che offende la tua intelligenza divina.

Tu sei un creatore, la tua è energia creatrice!

Cikala Itka

Attraversa il tuo Riflesso

Quando rifletti il valore dell’esperienza spezzi il ciclo della ripetizione eterna perchè entri nell’empatia dove l’altro è il riflesso di te stesso.

Lo specchio non riflette infatti il medesimo movimento ma l’opposto di quello che vedi. L’altra parte, l’occulto, la parte nascosta. Per questo non dovresti mai mettere uno specchio dove dormi e dove sogni ogni notte. Disturberebbe il tuo viaggio astrale.

Eppure è in quel punto dove tu potrai incontrare la conoscenza, la realtà. Se tu sei divergente da quello che sei (flusso solare) o convergente (flusso lunare). Quando riesci ad essere allineato e in equilibrio, puoi ascendere e divenire.

Cikala Itka

Resta nella semplicità

Cari figli delle stelle.

Gli ultimi anni sono stati così intensi da far pensare che è tutto normale il correre, il fuggire, il rincorrere, l’essere incontentabili. Oggi inizia un tempo diverso, non sarà compreso dai molti perchè la confusione sotto il cielo è tanta, troppa.

Se qualche volte ti senti inerme di fronte al rumore del mondo, devi ringraziare quell’emozione che sposta la tua intenzione. Tu ora non partecipi più in quella rappresentazione simbolica della lotta tra gli uomini per essere visti, amati, compresi. Puoi scegliere, questo è il momento.

Ottobre è il tempo per guardarti intorno e riposare. L’estate è stata intensa, ora è il tempo di recuperare le energie, riprogettando alcune situazioni della tua vita che necessitano di essere ricollocate correttamente rispetto al tempo che stai vivendo. Questo ti porterà a una nuova visione della vita nella comprensione che è proprio quello che stavi cercando.

Guida Astroenergetica 2022

Come potrai scegliere se sei sempre ad ascoltare gli altri e mai te stesso? Perchè continui a chiedere agli altri quello che dovresti a te stesso?

Lascia perdere l’incredibile verità che ognuno vuole raccontarti. Appariranno dal nulla e ti mostreranno cosa non esiste per portarti via quello che esiste. Resta con te, nella tua semplicità. Ama, sogna, ridi, mangia, riposa, abbraccia. Ascolta il tuo cuore, le tue emozioni. Ascolta il silenzio, pieno di quell’eternità di cui sei fatto.

Cikala Itka

Il giorno degli Arcangeli

Ai cancelli della porta solare più importante dal punto di vista spirituale, sono posti tre Arcangeli potenti che guidano energie importanti e fondamentali per l’umanità. La parola arcangelo deriva dal latino e significa “comando” (guida) e “angelo”.

Michele, il più conosciuto, viene raffigurato con la spada, associato quindi alla forza di un guerriero che combatte il male e che libera l’uomo dall’oscurità ma è anche simbolo del discernere, dell’individuare, della scelta. Il suo colore è il rosso, associato all’Amore, energia che libera con coraggio e determinazione.

Raffaele è associato al colore blu, il suo dono è la guarigione spirituale, energetica, fisica. E’ il consolatore, chi si prende cura del dolore e i suoi simboli sono il vaso e il pesce, simbolo di cura e di guarigione.

Gabriele è il messaggero, il suo colore è il bianco e ci orienta nell’ascolto della nostra intuizione, del divino, ci aiuta a entrare nella comunicazione con il Creatore. Il suo simbolo è il giglio bianco e il suo aiuto è di parlare alle Anime, svelando la verità e aiutando a compiere il proprio percorso.

Quando passiamo la porta dell’equinozio autunnale, davanti a noi il buio può spaventare, renderci timorosi e privi di fiducia. Gli Arcangeli assicurano l’aiuto a tutti gli uomini, proteggendo e sostenendo il cammino con i loro doni. Dedicare un momento in questi giorni a ringraziarli per la loro presenza (con una candela, un incenso, una meditazione) può essere di grande aiuto e sostegno per il nostro percorso.

Cikala Itka